Il mughetto è sinonimo di felicità che ritorna, e anche di portafortuna  da quando  Carlo IX nel 1561 ne avviò l’uso di regalare  un rametto di mughetto il primo maggio per buono augurio.

Nella mitologia latina il mughetto era  uno dei fiori dedicati al Dio Mercurio (Hermes per i greci), nelle tradizioni simboleggiava la nuova luce primaverile e venivano offerti tre rami di mughetto come segno d’ amicizia e speranza.

La legenda per i cristiani  vuole che  divenne il fiore di San Leonardo, perché il fiore si generò dalle gocce di sangue perse dal santo durante la sua vittoriosa lotta contro il demonio.

Nel linguaggio dei fiori e delle piante il mughetto simboleggia la verginità, la purezza e l’innocenza, per via del colore bianco candido dei delicati fiori.

Secondo le antiche credenze popolari con il suo inebriante profumo si poteva rinforzare e migliorare  la memoria ed il cervello, per questo motivo era un fiore molto utilizzato durante i rituali sacri.