La storia della cartomanzia è realmente così interessante?

Le origini della cartomanzia sono tanto remote, quanto incerte, molti studiosi del campo, ritengono che risalgano addirittura agli antichi cinesi, che la utilizzavano come alternativa al gioco del domino, ma non la consideravano come tale, bensì come un vero e proprio strumento, in grado di leggere la volontà divina.

Altri ritengono che i veri maestri della cartomanzia furono gli antichi egizi, secondo i quali, i sacerdoti, utilizzando 78 carte, realizzate in sottili foglie d’oro, sulle quali erano incisi dei geroglifici, erano in grado di interpretarle e predire il futuro.

Il vero maestro, che portò i tarocchi da essere un semplice gioco, ad un mezzo per predire il futuro, fu l’occultista Eliphas Lévi, nel lontano ‘800; i suoi studi suscitarono subito un vivido interesse tra gli esoteristi di tutto il mondo.

Le teorie più diffuse datano la nascita della cartomanzia in Italia settentrionale, soprattutto nei territori di Ferrara, Bologna e Milano, nel periodo compreso tra la fine del Medioevo e l’inizio del Rinascimento, portata dalle genti di origine zingara, che la usavano a scopo divinatorio e propiziatorio in riti esoterici.

La cartomanzia soddisfaceva il desiderio dell’uomo di conoscere il futuro ed il proprio destino, per queste ragioni, ebbe un gran successo nelle corti, come mezzo di svago e divertimento, non solo dell’aristocrazia, ma anche del popolo.

I tarocchi inizialmente, furono utilizzati come fossero delle normali carte da gioco, con relative regole, in genere erano giochi di mano, come ad esempio la briscola, che rappresentava un passatempo popolare; solo dopo molti anni, hanno assunto il significato che oggi conosciamo.

In cartomanzia vengono usate le 78 carte dei tarocchi, che sono suddivise in due gruppi:

22 Arcani Maggiori, che con i loro simboli rappresentano i concetti universali:

1. Ruota della fortuna,
2. Papessa,
3. Giustizia,
4. Matto,
5. Eremita,
6. Carro,
7. Amanti,
8. Impiccato,
9. Torre e così via.

56 Arcani Minori, sono suddivisi a loro volta in quattro semi, ovvero:

1. Bastoni,
2. Denari,
3. Coppe,
4. Spade.

Cos’è la cartomanzia ed in cosa si contraddistingue?

La parola cartomanzia racchiude il significato di divinazione, ovvero di predire il futuro, attraverso un’attenta lettura delle carte, a tutti gli effetti possiamo dire, che si tratta di una pratica divinatoria.

Non è praticabile da tutti, ma è riservata ai pochi in grado di leggere ed interpretare il passato, il presente, il futuro, attraverso un mazzo di carte, ovvero i cosiddetti Tarocchi.

L’arte di saper leggere le carte, si acquisisce con il tempo e con molta pratica, diffidate da coloro che si spacciano per tali, ma vogliono truffarvi, rivolgetevi solo a chi possiede reali capacità divinatorie, ed opera con la massima serietà e professionalità.

La cartomanzia non prevede il futuro nè tanto meno può modificare il destino o il volere di ciascuno, è solo un mezzo per far ascoltare le voci o sensazioni dentro di noi, scoprendo il modo migliore di agire o la decisione migliore da adottare, per raggiungere l’obiettivo che ci si è prefissato.

Spesso la soluzione è nascosta, ma presente dentro ognuno di noi; la cartomanzia, è solo un mezzo che aiuta a capire il presente, vedere il futuro, ascoltando il nostro inconscio. Badate bene, quest’arte, non fa certo miracoli, non cura malattie, non fa tornare la persona amata, non fa riappacificare chi non vuole nè tanto meno, non vi può evitare disgrazie o sciagure.

La cartomanzia è solo uno strumento per affrontare e risolvere i dubbi di tutti i giorni, vi aiuta a vivere meglio le vostre paure e trovare la miglior soluzione, ricordate che da sola non risolve i problemi, non può in alcun modo cambiare il decorso degli eventi, e soprattutto non serve ad avere certezze né sul futuro, né sul presente.

La lettura dei tarocchi può dare risposte a problemi di varia natura, molti ricorrono alle carte per aver chiarimenti su questioni di cuore, sul denaro, sul lavoro e tanto altro; il cartomante offre le sue risposte in base agli indizi che gli vengono forniti e grazie ovviamente al responso dei tarocchi.

Cosa possono offrirti i nostri operatori con la cartomanzia?

La cartomanzia di certo non è una scienza esatta, come la matematica, né la soluzione immediata ad ogni problema, ma può rappresentare un valido aiuto, in momenti difficili, quando si è alla ricerca di conforto e di una persona amica.

Nella tranquillità della vostra casa, nel giorno e all’ora che preferite, potrete consultare i nostri operatori, anche online, senza alcuna difficoltà, apparirà strano, ma molte volte al telefono ci si sente più tranquilli, si ha meno difficoltà ad aprirsi.

Rivolgetevi in tutta serenità ai nostri operatori, sempre a vostra disposizione 24 ore su 24, troverete un porto sicuro e delle risposte certe, nella massima correttezza avendo estremo riguardo per la vostra privacy.

Il nostro personale è composto da seri professionisti esperti, che operano in questo campo, da molti anni, offrendo ogni giorno un servizio di cartomanzia di alto livello, lavorano con grande passione, discrezione e soprattutto, con coinvolgimento personale.

I nostri operatori si prefiggono l’obiettivo di proporre sempre un servizio di cartomanzia aggiornato, che si adatti bene alle varie esigenze delle persone; sono tutti esperti, con la passione per le arti esoteriche e sono disposti a mettere a disposizione il loro sapere, ed esperienza, per aiutarvi.
Una voce amica vi accoglierà al primo incontro telefonico, vi seguirà lungo tutto il percorso, con la massima discrezione e professionalità, potrete aprire liberamente il vostro cuore, sicuri di trovare dall’altra parte un interlocutore attento e disponibile.

I nostri operatori sono a vostra completa disposizione per porre fine ad ogni dubbio; potrete serenamente esporre i vostri problemi e solo dopo un’attenta ed accurata lettura, saranno sicuramente in grado di capirvi, trovando il modo giusto per risolverli insieme.