Un guerriero della luce crede nel principale insegnamento dell‘I Ching: “La perseveranza è favorevole”.
Egli sa che la perseveranza non ha niente a che vedere con l’insistenza. Ci sono periodi in cui i combattimenti si prolungano oltre il necessario, esaurendo le forze e indebolendo l’entusiasmo.
In quei momenti, il guerriero riflette: “Una guerra che si prolunga finisce per distruggere anche il vincitore”.
Allora ritira le proprie forze dal campo di battaglia, e si concede una tregua. Persevera nella volontà, ma sa aspettare il momento migliore per un nuovo attacco.
Un guerriero torna sempre a lottare. Non lo fa mai per caparbietà, ma perché nota il cambiamento nel tempo.